Comunicazioni

Comunicazioni (65)

La locuzione mezzo di comunicazione di massa fu coniata, insieme all'espressione «comunicazione di massa», nella prima metà del XX secolo in ambito anglosassone. Secondo la definizione che ne dà McQuail, i media di massa sono mezzi progettati per mettere in atto forme di comunicazione «aperte, a distanza, con tante persone in un breve lasso di tempo».

In altre parole, la comunicazione di massa (quella classe dei fenomeni comunicativi che si basa sull'uso dei media) è costituita da organizzazioni complesse che hanno lo scopo di «produrre e diffondere messaggi indirizzati a pubblici molto ampi e inclusivi, comprendenti settori estremamente differenziati della popolazione».

Per più di quattro secoli, l'unico vero medium di massa è stata la «parola stampata», grazie all'invenzione della stampa a caratteri mobili di Gutenberg (1456). Agli inizi del XIX secolo, lo sviluppo delle ferrovie, insieme ai progressi nella distribuzione delle reti elettriche, crearono le condizioni per la nascita del secondo mezzo di comunicazione di massa, un vero e proprio salto qualitativo nel mondo delle comunicazioni: il telegrafo. Seguiranno, con un crescendo sempre più rapido, il telefono, la radio e la televisione. La nascita e l'apertura in senso commerciale delle reti telematiche, e in particolare l'avvento di Internet, costituiscono al momento la tappa più recente di questo percorso. In virtù dei tratti peculiari che mostrano (peraltro non tutti in antitesi rispetto ai cosiddetti «media tradizionali»), ci si riferisce ai dispositivi basati sulle nuove tecnologie di comunicazione in rete con l'espressione nuovi media.

Pubblicato in: Comunicazioni

FESTA DI FINE ANNO

Mercoledì 7 giugno 2017 | Plesso “V. Bellezza” di Palombaio

Ore 18:00 | Cortile della palestra

L’Istituo Comprensivo “Don Tonino Bello” è lieto di invitare i genitori degli studenti dei plessi “V. Bellezza” di Palombaio e “F. Speranza” di Mariotto alla manifestazione conclusiva dell’A.S. 2016-2017.

La festa si terrà mercoledì 7 giugno, dalle ore 18:00, presso il cortile della palestra del plesso di Palombaio, e sarà introdotta dai saluti della D.S. Mariapia Matilde Giannoccari e dalle prof.sse Anna Romita e Dora Cariello.

Aprirà la manifestazione il canto dell’”Inno d’Italia” a cura della prof.ssa Veralisa Spadafina, cui seguirà la presentazione dei risultati del progetto didattico “La Scuola adotta un monumento” a cura della prof.ssa Laura Pavia e del prof. Luigi Barone, con la mostra dei lavori degli studenti prodotti durante il primo e secondo anno del progetto.

Successivamente, ci sarà una manifestazione canora a cura del prof. Giuseppe Maiorano e della prof.ssa Annarita Romano, con il canto “Il cerchio della vita” e le Body percussions sul brano “La marcia di Radetzky”.

Saranno anche consegnati gli attestati di merito per l’acquisizione di concetti inerenti il pensiero computazionale agli studenit che hanno partecipato al Corso 2 sul coding, a cura della prof.ssa Annarita Romano.

Chiuderanno la manifestazione il canto dell’“Inno alla gioia” e di “Occidentali’s Karma”, a cura di prof.ssa SPADAFINA Veralisa e prof. MAIORANO Giuseppe.

Vi aspettiamo numerosi.

Si allega copia del programma della manifestazione.

Palombaio – Mariotto, 5 giugno 2017


PROGRAMMA

Saluti

D.S. GIANNOCCARI Mariapia Matilde

Prof.ssa ROMITA Anna

Prof.ssa CARIELLO Addolorata

Apertura festa

a cura di prof.ssa SPADAFINA Veralisa

“Inno d’Italia”,  cantato dagli studenti

Presentazione risultati del Progetto “La Scuola adotta un monumento” (I e II anno)

a cura di prof.ssa PAVIA Laura e prof. BARONE Luigi

Mostra dei lavori degli studenti prodotti durante il primo e secondo anno del progetto: modello tridimensionale e disegni di particolari architettonici della Chiesa della Madonna delle Grazie, comunicato stampa, brochure informativa.

Manifestazione canora

a cura di prof. MAIORANO Giuseppe e prof.ssa ROMANO Annarita

“Il Cerchio della vita” cantato dagli studenti

Un brano cantato dal prof. Maiorano

Body percussion su “La marcia di Radetzky”

Consegna attestati di merito per il Corso 2 sul Coding

a cura di prof.ssa ROMANO Annarita

Saranno consegnati gli attestati di merito per l’acquisizione di concetti inerenti il pensiero computazionale agli studenit che hanno partecipato al Corso 2 sul coding.

 

Chiusura festa

a cura di prof.ssa SPADAFINA Veralisa e prof. MAIORANO Giuseppe

“Inno alla gioia”, cantato dagli studenti

“Occidentali’s Karma”

Pubblicato in: Comunicazioni

Siamo lieti di comunicare che Marika Grasso, un'alunna della classe 1^C della Scuola Secondaria Superiore di 1°di Mariotto, ha vinto il premio relativo al 28° Concorso Nazionale di Poesia "Città di Poggiomarino". Ne pubblichiamo il testo.

Pubblicato in: Comunicazioni

Adozioni libri di testo  a.s. 2017-2018

In attesa della circolare MIUR in merito alla adozione dei libri di testo per l’a.s. 2017/18, di seguito si riporta l’elenco dei principali documenti normativi ai quali è necessario fare riferimento (con i relativi collegamenti per la consultazione online, disponendo di questo documento in formato elettronico):

Circ. Miur n. 2581 del  09-04-2014  Adozione libri di testo a.s. 2014-15

Circ. Miur n. 3503 del 30-03-2016  Adozione libri di testo a.s . 2016-17

Allegati

Circolare Adozioni libri di testo a.s. 2017-18

Pubblicato in: Comunicazioni

I ragazzi dell'isituto comprensivo "Don Tonino Bello" vivranno una esperienza Multiculturale, uno "STAGE SETTIMANALE DI FORMAZIONE MULTIKULTURALE A MALTA", grazie al Progetto Internazionale Multikulturalità AMCM  attuato dall'Istituto "GIUSEPPE CAIATI" .

Protagonisti dell'interscambio culturale-educativo gli alunni e la Link School of English maltese.

Pubblicato in: Comunicazioni

 

I  ragazzi della Scuola Media Palombaio e Mariotto e della Scuola Primaria di Palombaio,

categoria "Youg" si sono classificati al primo posto nelle gare del 25 e 26 marzo,

pertanto disputeranno la fase "cittadina" (regionale) presso il centro sportivo

"Di Cagno Abbrescia"

sito in Corso Alcide de Gasperi, 32a Bari  il 14 Maggio c.a.

 

Pubblicato in: Comunicazioni

Scuola, Fedeli lancia piano in 10 azioni
per renderla più aperta, inclusiva e innovativa
830 mln per rafforzare le competenze di studentesse e studenti 
nel quadro degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030

“Oggi lanciamo un grande investimento sulle competenze delle studentesse e degli studenti, pensato nel quadro degli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Vogliamo rendere la scuola agente del cambiamento: affinché sia strumento di pari opportunità e mobilità sociale, formi cittadine e cittadini capaci di affrontare l’innovazione e trasformarla in opportunità, cresca nuove generazioni consapevoli, attive, responsabili in un’ottica di cittadinanza globale”, ha spiegato la Ministra.

“Il metodo sarà fondamentale, questo è un investimento di tutto il Paese per tutto il Paese. Per questo promuoveremo il coinvolgimento di tutte le componenti della scuola e della società. Anche grazie ad un meccanismo di consultazione on line e off line  per raccogliere buone pratiche, modelli e  contributi utili per gli Avvisi specifici”.

Competenze di base, Competenze di cittadinanza globale, Cittadinanza europea, Patrimonio culturale artistico e paesaggistico, Cittadinanza e creatività digitali, Integrazione e accoglienza, Educazione all’imprenditorialità, Orientamento, Alternanza scuola-lavoro, Formazione degli adulti. Questi i dieci temi che saranno al centro di altrettanti bandi. Gli Avvisi saranno pubblicati nei prossimi due mesi. Il piano sarà finanziato con 830 milioni del PON per la Scuola.

“La nostra strategia è coerente con la Costituzione: si rifà all’articolo 3 che afferma che “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale ” – prosegue Fedeli –. È  in linea con le indicazioni europee sulla promozione della parità tra donne e uomini e sul contrasto alle discriminazioni; riprende i principi della legge 107 sull’estensione dell’orario di apertura delle scuole, il potenziamento dell’alternanza, gli investimenti in competenze, la scuola digitale e la formazione dei docenti. Si ispira all’Agenda 2030. Abbiamo due finalità: da un lato favorire inclusività e riequilibrio territoriale, dall’altro promuovere e costruire opportunità attraverso nuove competenze”.

Da oggi è disponibile sul sito del Ministero e sull’apposita pagina dedicata ai PON, rivista nella grafica e nell’impostazione, un Avviso quadro che sarà seguito da 10 singoli Avvisi nei prossimi due mesi. Le scuole conosceranno fin da oggi la data di pubblicazione dei successivi bandi affinché possano organizzare e pianificare al meglio la loro partecipazione.

L’Avviso quadro: definisce la strategia comune al pacchetto di misure presentate; fornisce alle istituzioni scolastiche le linee guida per partecipare ai singoli bandi; individua un metodo di lavoro che mette al centro l’accompagnamento delle scuole nella progettazione (attraverso seminari web, kit con tutorial e incontri sul territorio) e favorisce la partecipazione di tutte le componenti, compresi studentesse, studenti, famiglie e territori. Saranno raccolte idee e buone pratiche on line e off line.

Da oggi parte anche una campagna informativa che prevede una pagina dedicata sul sito istituzionale, un video che annuncia i contenuti degli Avvisi, kit informativi per gli istituti.

Le dieci azioni
Competenze di base (180 mln – Avviso il 20 febbraio 2017)
Gli interventi puntano a rafforzare le competenze di base delle studentesse e degli studenti per compensare gli svantaggi culturali, economici e sociali e ridurre il fenomeno della dispersione scolastica. È previsto il potenziamento delle competenze in lingua madre, lingue straniere, scienze, matematica grazie a modalità didattiche innovative.

Competenze di cittadinanza globale (120 mln – Avviso il 17 marzo 2017)
Educazione all’alimentazione e al cibo; benessere, corretti stili di vita, educazione motoria e sport; educazione ambientale; cittadinanza economica; rispetto delle diversità e cittadinanza attiva. Saranno fra i temi al centro del bando che punta a formare cittadini consapevoli e responsabili in una società moderna, connessa e interdipendente.

Cittadinanza europea (80 mln – Avviso il 24 marzo 2017)
Approfondimento della cultura, dei valori e dei percorsi europei, anche attraverso esperienze all’estero saranno al centro di questo Avviso. Particolare attenzione sarà data a: conoscenza della storia, della cultura, dei valori, delle istituzioni, delle sfide e delle prospettive europee; conoscenza e approfondimento dell’evoluzione dell’identità europea.

Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico (80 mln – Avviso il 6 aprile 2017) 
L’obiettivo formativo è sensibilizzare le studentesse e gli studenti alla tutela del patrimonio e trasmettere loro il valore che ha per la comunità, a valorizzarne al meglio la dimensione di bene comune e il potenziale che può generare per lo sviluppo sostenibile del Paese.

Cittadinanza e creatività digitale (80 mln – Avviso il 3 marzo 2017) 
Formare le studentesse e gli studenti ad un uso consapevole della Rete. Attivare percorsi per valorizzare la creatività digitale. Sono gli obiettivi di questo Avviso. L’azione è mirata, fra l’altro, al sostegno di percorsi per lo sviluppo del pensiero logico e computazionale.

Integrazione e accoglienza (50 mln – Avviso il 31 marzo 2017) 
Conoscenza del fenomeno migratorio, sviluppo di approcci relazionali e interculturali, offerta di spazi e momenti di socializzazione e scambio saranno al centro dell’Avviso. Le sfide della società moderna pongono, infatti, alla scuola una responsabilità educativa rispetto alla costruzione di un modello che sappia valorizzare le differenze, promuovere l’integrazione, il dialogo interreligioso e interculturale, al fine di costruire una maggiore coesione sociale.

Educazione all’imprenditorialità (50 mln – Avviso il 8 marzo 2017)
L’Avviso ha l’obiettivo di fornire alle studentesse e agli studenti percorsi di educazione all’imprenditorialità, e all’autoimpiego, con attenzione a tutte le dimensioni dell’imprenditorialità: quella classica, quella a finalità sociale, quella cooperativa e di comunità. Nello specifico, le azioni saranno orientate a sviluppare l’autonomia e l’intraprendenza degli studenti, la capacità di risolvere problemi, di lavorare in squadra e di sviluppare il pensiero critico, l’adattabilità, la perseveranza e la resilienza.

Orientamento (40 mln – Avviso il 13 marzo 2017)
L’azione prevede interventi rivolti alle studentesse e agli studenti dell’ultimo anno delle scuole secondarie di I grado e degli ultimi tre anni delle scuole secondarie di II grado. L’obiettivo formativo è rafforzare le competenze a sostegno della capacità di scelta e gestione dei propri percorsi formativi e di vita, sin dalla prima adolescenza, soprattutto nelle fasi di transizione tra i diversi gradi di istruzione.

Alternanza Scuola-Lavoro (140 mln – Avviso 28 marzo 2017) 
L’alternanza scuola-lavoro rappresenta un grande investimento per le competenze dei giovani italiani e una priorità su cui lavorare per completare il loro patrimonio formativo attraverso esperienze integrative. L’azione prevede la costruzione di reti locali per un’alternanza di qualità, incentivi alla mobilità delle studentesse e degli studenti.

Formazione per adulti (10 mln – Avviso il 24 febbraio 2017)
Un sistema educativo di qualità garantisce opportunità di accesso a tutti i livelli e per tutti gli utenti. Un adeguato livello di istruzione degli adulti rappresenta, pertanto, un importante elemento per la realizzazione di società più inclusive, basate sulla conoscenza e che permettono maggiori opportunità di realizzazione ai loro cittadini. Con l’Avviso si vogliono promuovere progetti in rete per innalzare il livello di formazione degli adulti in un’ottica di apprendimento permanente.

Il Pon per la Scuola
Il Pon per la Scuola 2014-2020 è un programma finalizzato al miglioramento del sistema di Istruzione. L’Italia dispone di 3 miliardi da spendere di cui 2,1 (dal Fondo Sociale Europeo – FSE) per la formazione e il miglioramento dell’offerta e 860 milioni del FESR (Fondo europeo di sviluppo regionale) per interventi strutturali. La novità principale della nuova programmazione rispetto al passato è che il PON è esteso a tutto il territorio nazionale con risorse diversificate e proporzionali al livello di sviluppo delle Regioni. Ad oggi, a poco più di un anno dal lancio ufficiale della nuova programmazione, sono già stati avviati interventi per oltre 500 milioni.

 

 

Il sito dedicato al PON:
www.istruzione.it/pon

Le slide:
http://www.slideshare.net/miursocial/pon-per-la-scuola

Il video:
https://www.youtube.com/watch?v=RbOEJrO_nfA&feature=youtu.be

 

Pagina 4 di 5
Go to top